Come pulire anello in argento

Come pulire un anello d’argento : 3 metodi alternativi

Pubblicato il

Le operazioni per pulire un anello in metallo prezioso come l’argento sono piuttosto semplice così diventa facile avere un accessorio che riacquista la sua originaria bellezza. Esistono dei metodi semplici che puoi usare anche tu per pulire i tuoi i gioielli di argento. Se par caso hai una fede realizzata in argento è importante che sia splendente poiché la infossi ogni giorno: leggi bene la breve guida che spiega come pulire u anello in argento. L’argento è un metallo molto prezioso, secondo solo all’oro, che si può sporcare facilmente, in particolar modo se indossato ogni giorno. Fattori come il sudore, la polvere, lo smog, i residui di cibo o altro possono macchiare l’argento che perde la sua originaria lucentezza, caratteristica che lo rende davvero elegante e di classe. Per avere un outfit curato, di classe e al passo con i trend della moda non puoi restare con un anello macchiato. Ecco i 3 metodi miglior che ti consigliamo per avere un anello spendente.

Una pulizia con dei prodotti specifici

Attualmente in commercio puoi trovare moltissimi prodotti specifici che sono studiati appositamente per pulire bene l’argento. Questi prodotti possono essere delle creme o delle paste leggermente abrasive che hanno lo scopo di cancellare il tempo passato e di ristabilire la lucentezza originaria. Per stendere il prodotto puoi usare un panno asciutto e poi non resta che usare olio di gomito per strofinare bene fino a quando sei soddisfatta. Sul panno che usi vedrai una patina nera che è lo sporco eliminato dal tuo anello, ora diventato bello come se fosse appena uscito dalla gioielleria. I prodotti per lucidare l’argento li puoi tranquillamente trovare anche al supermercato.

Un sistema casalingo con il limone

Oltre ai prodotti specifici per pulire un anello in argento, puoi anche utilizzare dei metodi alternativi casalinghi. Uno di questi prevede l’uso di un limone, il quale di sicuro è dentro il tuo frigorifero già tagliato a metà. Ti servirà il succo di limone che devi passare sul tuo anello con un panno in cotone. Se devi pulire altri oggetti in argento con dei punti difficili da raggiugere, puoi utilizzare un vecchio spazzolino da denti. Se noti che si forma un colorito verdastro non ti devi preoccupare, perché quello è il succo di limone che tira via la parte ossidata. Una volta che hai finito, sciacqua delicatamente sotto il getto di acqua fredda e poi tampona con un panno pulito.

Un metodo fai da te con bicarbonato di sodio

Ormai si sa benissimo che il bicarbonato di sodio diventa un infallibile alleato per le pulizie, perciò lo useremo anche per pulire un anello in argento. Il bicarbonato è una polverina sottile un po’ abrasiva perciò è molto adatta nel momento in cui gli strati di sporco sono particolarmente ostinati. Puoi creare una crema leggermente abrasiva miscelando il bicarbonato con un goccio di acqua. Passa la soluzione con un panno oppure con il solito spazzolino vecchio et voitlà il tuo anello torna come nuovo e ritrova la sua originaria lucentezza.

[Voti: 5    Media Voto: 5/5]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *